Facebook Twitter Gplus YouTube

16 – Psicologia e religione – Lucio Pinkus

Psicologia e religione formano un binomio difficile, storicamente, per tanti diversi motivi. Una sfida, dell’una esperienza all’altra, tanto più affascinante.
La teologia ha diffidato a lungo degli psicologi e della psicologia. Sembravano voler tradurre l’esperienza religiosa entro categorie umane, troppo umane. Fare una psicologia del fenomeno religioso, un’analisi delle spinte che conducono alla fede, un esame delle umane relazioni con l’assoluto, tutto questo aveva qualcosa di minaccioso, quasi di sacrilego. L’assoluto rischiava di diventare uno dei contenuti dell’esperienza del soggetto, una delle esperienze che gli uomini fanno, una delle idee o degli affetti nel gran mare delle idee e degli affetti che si agitano nella loro mente.

 

Tutti i diritti riservati. Digital E srl. Sede legale: Corso Vittorio Emanuele II, 68, 10121, Torino
P. IVA /C.F. 09910000018 Capitale Sociale 10.000 Eur int. ver. - Reg. Imp. 09910000018 Iscrizione Rea TO 1090604