Facebook Twitter Gplus YouTube

14 – Franz Kafka e il grottesto del quotidiano – Alessandro Piperno

Nel XIX secolo, l’Impero austro-ungarico versava in una condizione di forte arretratezza, con un’economia ancora prevalentemente di tipo agricolo. Facevano tuttavia eccezione i maggiori centri urbani, che vennero presto raggiunti dalla rivoluzione industriale che stava attraversando tutta Europa. La città di Praga, in particolare, conobbe un periodo di intenso sviluppo industriale e culturale. Le miniere di carbone nelle regioni adiacenti furono sfruttate appieno dalle neonate fabbriche, e sorsero nuove industrie siderurgiche.
Il moltiplicarsi degli impianti industriali incoraggiò la migrazione dalle campagne alla città, portando a un significativo aumento della popolazione praghese. Nel 1845 venne costruita una linea ferroviaria che collegava Praga a Vienna, altro centro urbano di grande rilievo artistico e letterario.

 

Tutti i diritti riservati. Digital E srl. Sede legale: Corso Vittorio Emanuele II, 68, 10121, Torino
P. IVA /C.F. 09910000018 Capitale Sociale 10.000 Eur int. ver. - Reg. Imp. 09910000018 Iscrizione Rea TO 1090604