Facebook Twitter Gplus YouTube

14 – Il modello economico socialdemocratico – Giuliano Amato

Le radici delle idee socialiste sono state ricercate fin nell’antichità classica, nel modello della città-stato ideale di Platone, o nel Cristianesimo delle origini.
Ma il socialismo nato negli anni ’20 e ’30 dell’Ottocento è un prodotto storico della rivoluzione industriale, un movimento di pensiero che, nelle sue varie articolazioni, nasce in opposizione al capitalismo, proponendo una nuova organizzazione del lavoro e della vita collettiva.
Non a caso, il suo paese di incubazione è la Gran Bretagna, patria della prima rivoluzione industriale, dove il capitano d’industria e filantropo Robert Owen (leggi Robert Òuen) teorizza la creazione di villaggi comunitari e l’organizzazione collettiva della produzione.
Insieme all’Inghilterra, l’altro grande paese del socialismo è la Francia. Uno dei maggiori ideologi è qui Claude-Henri Saint-Simon (leggi Clod-Hanrì San-Simòn alla francese), che profetizza il passaggio a un’età nuova, in cui al dominio dei ceti parassitari, cioè dei nobili e dei proprietari terrieri, sarebbe succeduto il governo degli scienziati e dei produttori, imprenditori e operai.

 

Tutti i diritti riservati. Digital E srl. Sede legale: Corso Vittorio Emanuele II, 68, 10121, Torino
P. IVA /C.F. 09910000018 Capitale Sociale 10.000 Eur int. ver. - Reg. Imp. 09910000018 Iscrizione Rea TO 1090604