Facebook Twitter Gplus YouTube

08 – Masaccio e l’inizio del Rinascimento – Cristina Acidini

La Trinità è uno dei più famosi affreschi di Masaccio ed è conservato nella chiesa di Santa Maria Novella a Firenze. Si rimane immediatamente affascinati dallo straordinaria profondità spaziale della finta architettura ottenuta per la prima volta nella storia dell’arte applicando le regole della prospettiva scientifica. Il risultato è una impressione di tridimensionalità mai realizzata prima su una superficie piana come quella di un muro. Le figure dipinte da Masaccio, intensamente modellate dal chiaroscuro, hanno volumi possenti, agiscono in un spazio concreto e misurabile, ed esprimono, in modo sobrio e composto, dei sentimenti. Sono cioè degli uomini reali inseriti in uno spazio reale. Questo autore con la sua opera pone irrimediabilmente fine alla concezione medievale della pittura e dà inizio ad una nuova stagione: Il Rinascimento. Questi, insieme a tanti altri sono i motivi che rendono Masaccio un rivoluzionario e che gli attribuiscono un posto decisivo nella storia dell’arte occidentale. Capiremo insieme la sua opera con l’autorevole guida dello storico dell’arte Cristina Acidini.

 

Tutti i diritti riservati. Digital E srl. Sede legale: Corso Vittorio Emanuele II, 68, 10121, Torino
P. IVA /C.F. 09910000018 Capitale Sociale 10.000 Eur int. ver. - Reg. Imp. 09910000018 Iscrizione Rea TO 1090604