Facebook Twitter Gplus YouTube

07- LA FIGURA UMANA – Il corpo come specchio dell’esistenza – Gabriella Belli

La figura umana è sempre stata uno dei temi prediletti dell’arte, trattata e rappresentata nelle varie epoche con significati e tecniche diversi. Soprattutto nella seconda metà del XX secolo, la raffigurazione del corpo perde la sua connotazione celebrativa.
Le due guerre mondiali, gli orrori dei regimi totalitari, la fine dei grandi sistemi filosofici, segnano la dissoluzione della fiducia in una concezione universale della realtà. Il ritratto, non più legato a un unico modello culturale di rappresentazione, viene elaborato da ciascun artista secondo istanze soggettive legate alla propria esperienza personale.
Nei Paesi europei colpiti dalla tragedia della guerra alcuni artisti riflettono sulla fragilità, la solitudine e i limiti dell’essere umano; in controtendenza alle ricerche dell’espressionismo astratto e dell’informale , compiono la coraggiosa scelta di porre nuovamente la figura al centro delle loro rappresentazioni. Da queste opere emerge l’immagine di un essere umano sofferente, che suscita nello spettatore disagio e allo stesso tempo fascino, e si fa portavoce di un’intera umanità ferita ma non sconfitta.

pulsanteCollegamentoSitoVimeo_AcquistaConCarrello

 

Tutti i diritti riservati. Digital E srl. Sede legale: Corso Vittorio Emanuele II, 68, 10121, Torino
P. IVA /C.F. 09910000018 Capitale Sociale 10.000 Eur int. ver. - Reg. Imp. 09910000018 Iscrizione Rea TO 1090604