Facebook Twitter Gplus YouTube

03 – Jung e la psicologia dell’anima – Luigi Zoja

Carl Gustav Jung nasce nel 1875 a Kesswil, sul lago di Costanza, in Svizzera, nella famiglia di un pastore protestante.
All’età di vent’anni si iscrive alla Facoltà di medicina dell’Università di Basilea, dove si laurea nel 1900 e presto inizia a lavorare alla clinica psichiatrica Burghölzli di Zurigo, diretta da Eugen Bleuler.
Negli anni trascorsi alla clinica Jung viene a conoscenza della psicoanalisi freudiana e rimane particolarmente colpito dalle ricerche sull’isteria e sul sogno. Inizia ad applicare le teorie di Freud allo studio dei malati psichici e conduce numerosi esperimenti sulle libere associazioni, che lo portano a pubblicare, nel 1906, gli Studi di associazione diagnostica. Interessato all’opinione dello psicanalista viennese, gli invia il suo libro, che Freud apprezza molto. Tra i due si instaura un intenso rapporto epistolare e l’anno successivo avviene il primo incontro a Vienna; Jung entra a far parte del movimento psicanalitico e diventa presto l’allievo prediletto di Freud, tanto che sarà lui a promuovere il primo Convegno di psicologia freudiana a Salisburgo e, nel 1909, accompagna il maestro negli Stati Uniti per presentare la psicoanalisi agli studiosi americani.

 

Tutti i diritti riservati. Digital E srl. Sede legale: Corso Vittorio Emanuele II, 68, 10121, Torino
P. IVA /C.F. 09910000018 Capitale Sociale 10.000 Eur int. ver. - Reg. Imp. 09910000018 Iscrizione Rea TO 1090604