Facebook Twitter Gplus YouTube

01 – Pitagora, Euclide. La nascita del pensiero scientifico – Piergiorgio Odifreddi

Il compito del sapere è per Pitagora favorire la progressiva purificazione dell’anima, attraverso la conoscenza dell’ordine superiore dell’universo. Centrale fu la riflessione sui numeri, con la quale egli si riteneva in grado di spiegare la struttura atomica dell’universo. Con tale impostazione studiò i suoni elementari e le armoniche. Gli si attribuisce il merito del teorema sui triangoli rettangoli e dei numeri irrazionali, ma soprattutto l’aver impostato una geometria razionale, operando una netta divisione tra le pratiche di calcolo (logistica) e la scienza dei numeri (aritmetica). Pitagora è non solo uno dei più grandi filosofi antichi, ma è anche fondatore di una scuola che ha avuto una storia di più di dieci secoli (scuola pitagorica). Tuttavia, è proprio questa circostanza che impedisce di sapere con certezza quali dottrine spettino propriamente a lui e quali ai suoi seguaci: il rigido principio di autorità, vigente nella scuola, espresso dalla formula “ipse dixit”, induceva a porre sotto il prestigioso nome del fondatore anche dottrine posteriori. A ciò si aggiunga che Pitagora divenne ben presto un personaggio leggendario: figlio di Apollo o di Ermes.

 

Tutti i diritti riservati. Digital E srl. Sede legale: Corso Vittorio Emanuele II, 68, 10121, Torino
P. IVA /C.F. 09910000018 Capitale Sociale 10.000 Eur int. ver. - Reg. Imp. 09910000018 Iscrizione Rea TO 1090604